scarabocchi con la parola cannabis al centro

La cannabis è una pianta che è stata usata dall'umanità per migliaia di anni per una varietà di scopi, da quelli medicinali a quelli religiosi e ricreativi. Ma da dove deriva il suo nome e da dove proviene? i molteplici gerghi che sono stati creati per riferirsi ad esso?

Anche se è difficile saperlo con certezza, nell'articolo di oggi vi raccontiamo la storia dietro il nome della cannabis e il suo slang.

scarabocchi con la parola cannabis al centro

Cannabis

Il termine "cannabis" è stato assegnato alla pianta quando è stata registrata per la prima volta, quasi 6.000 anni a.C., anche se, come già detto, la sua origine esatta è incerta. La teoria più accreditata è che derivi dal termine sanscrito "ganjika", che significa "ciò che appartiene ai canti". Questo termine sarebbe stato adottato dai Persiani, che lo chiamavano "kanab" e avrebbero portato la pianta in India, dove divenne popolare come "ganja".

In Occidente, la pianta arrivò in Europa attraverso le rotte commerciali dall'Asia, dove prese il nome di "kannabis". Tuttavia, a causa della difficoltà di coltivare la pianta nel clima europeo, il suo uso era limitato a scopi tessili, come la produzione di carta e tessuti, o a scopi di produzione di carta e tessuti. medicinale.

Marijuana

È stato in America che la cannabis ha iniziato a essere usata per scopi ricreativi e dove è stato creato gran parte del gergo usato oggi per riferirsi alla pianta. Il termine "marijuana" è il più diffuso negli Stati Uniti, ma le sue origini risalgono al Messico del XIX secolo, dove veniva usato per indicare la pianta in modo dispregiativo. In effetti, il termine "marijuana" non compare in nessun dizionario spagnolo fino al 1917, quando fu usato per la prima volta in una pubblicazione americana per indicare la pianta.

Erba in bianco con sfondo azzurro e foglie di cannabis

Erba

Un altro termine popolare per indicare la cannabis, soprattutto nei Paesi di lingua inglese, è "weed". Questo termine ha avuto origine negli anni '30, quando la pianta iniziò a essere utilizzata dai musicisti jazz negli Stati Uniti. "Pot" è un altro termine comunemente usato, che deriva dalla parola spagnola "potiguaya", che significa "foglie secche" ed è stato usato dai colonizzatori spagnoli in America Latina.

Ganja

Infine, "ganja" è un termine gergale popolare in paesi come la Giamaica e l'India e si riferisce alla pianta di cannabis nella sua forma fumabile. Il termine deriva dal sanscrito "ganja" ed è stato adottato dai rastafariani in Giamaica, che lo utilizzano nei loro rituali religiosi. Il termine sarebbe stato poi adottato e ampiamente utilizzato in altre parti del mondo, in parte a causa della popolarità del reggae in tutto il mondo a partire dagli anni Settanta.

Conclusione

In breve, la cannabis ha avuto molteplici nomi nel corso della storia, adattandosi a ogni cultura e lingua. Anche se la sua origine esatta è incerta, è interessante conoscere la storia delle parole che usiamo per riferirci alla nostra pianta preferita, ed è per questo che vi racconteremo un po' l'origine di ciascuno dei suoi nomi. 

 

Lascia un commento

it_IT